Hotel o casa vacanza? Bed and breakfast o residenza di charme? Quando arriva il momento di prenotare la vacanza estiva, il dubbio che coglie gli aspiranti turisti è sempre lo stesso e ricade – oltre che sulla località – anche sul tipo di struttura ricettive. Ogni scelta comporta naturalmente una rinuncia: è quindi fondamentale tenere a mente le proprie esigenze (se si hanno bambini al seguito se ne avranno alcune, se si ha un animale domestico se ne avranno altre) e capire che tipo di vacanza ci si aspetta.

Avete mai optato per una vacanza originale, lontano dai soliti stereotipi? Quest’anno potete farlo, scegliendo una casa vacanza tra le numerose offerte di abitazioni in locazione in giro per l’Italia. Ad esempio, l’affitto di ville nel Lazio o in Toscana è una soluzione che consente di godersi una vacanza a 360 gradi senza rinunciare alle comodità di un’abitazione vera e propria.

Magari una villa dotata di spazi all’aperto, dove poter trascorrere ore piacevoli e organizzare simpatici barbecue con gli amici, e di una piscina, dove poter rinfrescarsi dopo una giornata passata in giro per le città d’arte, tra itinerari culturali, monumento storici e musei. Sotto questo punto vi sita, va sottolineato come un’ottima pratica sia quella della semi arrotatura marmo Roma, particolarmente apprezzata in regione e non solo.

L’affitto di una villa nel Lazio, o nelle regioni del centro Italia, non è da sottovalutare, perché consente di usufruire non solo dei comfort di una casa, m anche di una completa autonomia nel gire i tempi e le giornate che solo un’abitazione può offrire.

Non è un caso infatti che proprio in questi ultimi anni, il comparto delle case vacanza in affitto sia un fenomeno consolidato (come nel Lazio) e in alcuni casi addirittura in espansione.
La tendenza ad affittare le case vacanza è alimentata sia dalla particolare congiuntura economica, sia dalla clientela sempre più esigente in tema di vacanze.

Secondo uno studio realizzato da Confedilizia, gli italiani decidono di affittare una casa vacanza anche per soddisfare alcune particolari necessità e richieste. Nel 22% dei casi, ad esempio, i turisti che decidono di affittare una villa, prima di prenotare, si accertano anche della possibilità di poter portare il proprio animale domestico.

Ma quanto dura la villeggiatura?

Nella maggiori parte dei casi, il periodo di locazione per le vacanze si ferma a due settimane, ma in molti casi arriva a 30 giorni e in alcune situazioni si prolunga addirittura per tutta la stagione estiva.

Chi affitta è normalmente una famiglia composta almeno da 4 persone, o un gruppo di amici di 4-6 persone.

L’affitto di ville nelle località di villeggiatura è infatti una soluzione sempre più ambita dai turisti italiani e stranieri, anche perché permette di passare alcune settimane in una abitazione dotata di ogni comodità.
Ad esempio, dopo una gita tra le rovine romane della Capitale, tra i borghi medioevali del viterbese, lungo gli itinerari dell’olio della Sabina, o sul litorale delle più belle località turistiche della provincia di Latina, cosa c’è di meglio che rientrare a casa per una bella nuotata in piscina?

Cercando “affitto ville lazio” sui motori di ricerca, potrete consultare tante soluzioni differenti tra le quali poter individuare quella più adatta alle vostre ferie estive, per vivere una vacanza in tranquillità, con tutti i comfort di una struttura di pregio e completamente attrezzata per ogni tipo di necessità. Ma con le comodità di una normale abitazione, per sentirsi come a casa propria.